News

Bonus investimenti pubblicitari: si avvicina la scadenza per la prenotazione

By 12 Marzo 2019 No Comments

L’articolo 57 bis del Dl 50/2017 prevede un credito di imposta per le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali che nel 2019 sostengono campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, il cui costo supera di almeno l’1% quello degli analoghi investimenti pubblicitari effettuati nel 2018 sui medesimi mezzi di informazione.

Il credito viene concesso nella misura del 75% dell’incremento di valore degli investimenti effettuati rispetto all’anno precedente (tenendo conto del tetto di spesa costituito dall’ammontare complessivo delle risorse di bilancio stanziate annualmente).

Il credito potrà essere elevato al 90% per le microimprese, piccole e medie imprese, e start-up innovative, all’esito positivo del perfezionamento della procedura di notifica alla Commissione europea.

Il termine per presentare la domanda telematica di prenotazione per la fruizione del credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali da effettuare nel 2019 scadrà il prossimo 1° aprile (il 31 marzo cade di domenica).

I soggetti interessati possono richiedere il credito di imposta compilando il modello di domanda del bonus pubblicità pubblicato insieme alle istruzioni sul sito dell’Agenzia delle Entrate, e presentandolo telematicamente sull’apposita piattaforma dell’Agenzia delle Entrate.

La domanda deve contenere:
– i dati dell’azienda o del lavoratore autonomo richiedente
– il costo complessivo degli investimenti pubblicitari sostenuti e/o che saranno sostenuti nel 2019, indicando separatamente gli investimenti su stampa e su radio-tv
– il costo complessivo degli investimenti pubblicitari sostenuti nell’anno precedente, indicando anche in questo caso separatamente gli investimenti su stampa e su radio tv
– l’incremento degli investimenti 2019 rispetto all’anno precedente, in percentuale e valore assoluto, per la stampa e la radio-tv
– l’ammontare del credito di imposta, distinto per ognuno dei due media

Leave a Reply